RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Roma HA VINTO

Posted by romacogitans su 30 aprile 2008

Riporto qui una risposta al coordinatore della lista che appoggiava Rutelli, già presente come commento sul blog miglioraroma

Soro, dura lotta è stata anche la mia, e la gioia per la sconfitta di Rutelli è sentimento incommensurabile.

Non so se tornerai a leggere questa risposta, ma mettiti bene in testa che io (ed almeno altri 55.000 che hanno votato Zingaretti alla Provincia) NON SONO DI DESTRA, bensì un più che potenziale elettore di sinistra che però MAI avrebbe potuto accettare la candidatura di Rutelli.

Rutelli è di gran lunga il peggiore sindaco che sia mai salito al Campidoglio (ci sono tonnellate di documenti di promesse elettorali non realizzate che provano quanto poco sia credibile) ed i romani hanno PER FORZA DI COSE dovuto scegliere tra un impresentabile e saccente cantastorie e l’altro candidato, che in questo caso era Alemanno… onestamente se non si cadeva nel tranello “oddio! un fascista a Roma!” era l’unica cosa da fare.

In altre parole voglio dire che i romani (e l’elezione di Zingaretti alla Provincia ne è una conferma) hanno votato con coscienza, stufi di veder trattare la loro città come una stanza di un motel dove Rutelli e Veltroni si scambiano le chiavi e vi soggiornano solo per preparare la populistica ascesa alla politica nazionale.

Per completare il teatrino ora dobbiamo pure sorbirci l’uscita della moglie su Repubblica (I poteri forti sono stati decisivi, mio marito non li garantiva) che fa passare noi romani come strumenti di mafia, massoneria e quant’altro… certo, gran bel rispetto! Non c’è dubbio: Dio li fa e poi li accoppia!

Ora vediamo se Rutelli proverà finalmente di essere persona seria e rimarrà in Comune a fare opposizione oppure dimostrerà per l’ennesima volta di essere un buffone ed andrà ad elemosinare qualche carica alla Camera o al Senato. Diglielo al tuo capo: i 676.472 romani che lo hanno votato meritano rispetto. Da lui e da tutta la coalizione di Sinistra. Sta a voi, Soro, dimostrare che meritate questa città, coi vostri COMPORTAMENTI, smettendola di agire come quelli che distribuiscono caramelle davanti alle scuole…

Roma HA VINTO, Soro, perché siete voi che l’avete voluta perdere. La prossima volta portateci Bersani o Cofferati, portateci gente che mantenga quello che dice, che sia credibile, coerente, attendibile, SERIA, e Roma saprà valutare.

Per chiudere, ti porto a riflettere sulla parola “razzismo”, il cui significato è molto più serio di quello che gli attribuisci. Inoltre ti sfugge anche il concetto di “merito” perché quest’ultimo è disgiunto da quello di “cognome”: sai bene come funzionano le cose in questo Paese, o no? Nessuna invidia, Soro: solo disprezzo per figli di papà, imbucati e parassiti vari. E questa deve essere la cultura per governare Roma e l’Italia. Rifletteteci, Soro, rifletteteci bene.

——

Per l’analisi della vitoria di Alemanno rimando agli articoli:

La Pasqua di Roma e Sentimenti Indifferenti

4 Risposte to “Roma HA VINTO”

  1. Albert1 said

    RC: te vojo bene. You know what I mean.

  2. RondoneR said

    applausi.

    devo dire RC, che rispetto ai disfattisti rassegnati come me, questa vittoria ti deve molto. è davvero un po’ tua (e di quelli come te).

    a differenza di certe mezze seghe (che stanno rosicando non poco) in questo virtuale mondo di blogger romani, ho una vera e propria stima per te e per come ti sei battuto.

    complimenti.

    (ps. grazie, onorato per il link)

  3. @ Albert1: giusto un paio di giorni fa mi sono imbattuto nei commenti di un vecchio post dove l’avevamo buttata in “allegra caciara”, ma tra le maglie di questo goliardico scambio di battute s’era ritrovata impigliata una tipa un po’ isterica, che non capendo l’ironia se l’era presa parecchio male, abbandonando il blog in malo modo. Ma meglio pochi ma buoni, no?🙂

    @ Rondone: ripeto qui che non so veramente quanto possa aver contribuito alla sconfitta di Rutelli, però ribadisco di aver fatto il mio dovere di onesto e responsabile cittadino che si è limitato a mostrare ai suoi pari la dissonanza che c’era tra le infinite promesse ed il “poco e nulla” di buono fatto dall’allora sindaco per migliorare la vivibilità di questa città.

    Sappiamo tutti che la sinistra non ha perso solo per una politica effimera, MAANCHE perché ha puntato su un personaggio non più credibile che in campagna elettorale ha risventolato le stesse vecchie mappe di progetti che si impegnò a realizzare oltre 10 anni fa, e da me pubblicate già lo scorso anno.

    La sconfitta della sinistra a Roma (soprattutto alla luce della vittoria in Provincia) è per buona parte dovuta a quanto impresentabile sia Rutelli: penso che pure la statistica (i 55.000 voti dati a Zingaretti ma non a Rutelli) lo confermi.

    I rosiconi lasciamoli sguazzare nella propria bile… chi non è costruttivo, coerente e non vuole il bene di Roma non mi interessa.

  4. […] ben saldo su una poltrona da parassita. Conoscendo lo squallido personaggio non era difficile prevederlo. ROMA (Reuters) – Il grande perdente delle elezioni a sindaco di Roma, Francesco Rutelli del Pd, […]

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: