RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Promesse di ferro, ma Roma è rimasta all’età della pietra…

Posted by romacogitans su 1 aprile 2008

Promesse di ferro

Salve romani, oggi primo aprile sono costretto a tirare fuori dal cilindro questa cartina, per raccontarvi il più lungo pesce d’aprile che probabilmente la storia ricordi, visto che va avanti da oltre 15 anni… il triste è che c’è gente che ancora ci crede!

Osservate bene questa mappa… a prima vista sembra una cartina del 2004, cioè vecchia di quattro anni e sicuramente superata grazie ai grandi progetti portati avanti e realizzati dalla nostra infallibile ed immarcescibile amministrazione. Però noterete delle cose strane… c’è una strana linea gialla che passa per S. Giovanni, Colosseo, P. Venezia ed Ottaviano… sicuramente sarà un errore del grafico… Poi seguendo il percorso della linea B a nord vedi un altro errore, una sbavatura di inchiostro blu che da P. Bologna va a sinistra e casualmente coincide con le fermate dell’autobus Nomentana, Annibaliano, Gondar… mentre a sud, seguendo la Roma-Lido, si vede un’altra macchiolina blu, dove si legge “Cina”…

E chissà perché LA STRADA che va da S. Pietro e passa per Torre Argentina, P. Venezia e poi arriva alla Stazione Termini è marrone come anche LA STRADA che da Ponte Mammolo va a Sub Augusta… Grafico incapace e al soldo dei fascisti! Un povero cittadino rischia di confonderle con un percorso di tram, perché pure il miserrimo tracciato dell’8 è marrone… queste linee indicheranno i mitici corridoi della mobilità?

Ma poi l’occhio cade su una scritta “questa è la nostra promessa, una promessa di ferro”… vuoi vedere che… SONO LE PROMESSE PER I PROGETTI SU FERRO DA REALIZZARE ENTRO IL 2004?!?!?! Ma chi sarà stato mai quel buffone a promettere tali cose? Visto che poi non è stato fatto nulla il politico cantastorie sarà scappato… noi romani siamo bravi e buoni, ma a passare per coglioni mica ci stiamo! Ah sì, ora ricordo, è quel figlio di cagna fuggito ad Hammamet, dove è pure morto… oppure mi sbaglio? O forse alla fine sono riusciti ad arrestarlo? Qualcuno ricorda?

Qualcuno ricorda?

.

Qualcuno

.

.

ricorda?

8 Risposte to “Promesse di ferro, ma Roma è rimasta all’età della pietra…”

  1. Kristian said

    Fu nel 1994, c’era Rutelli, per questo manifesto non lo posso vedere

  2. Kristian said

    …rettifico, è un manifesto pubblicato alla fine del 1997, sempre Rutelli

  3. Albert1 said

    Ma nooooo… RC, te stai a sbajà, lassa perde tutto il resto, quella linea gialla, che simbolicamente passa attraverso (proprio dentro) il Colosseo, è il famigerato, anzi famerrimo “Asse Roma-Tokio-Berlino”. Il personaggio cui ti riferisci non era quello scappato in Tunisia, ha fatto una finaccia molto più vicino… o forse ti riferivi a Rutelli??? No, ma come ti è venuto in mente ??

    Ma dico io, da te ‘sti strafalcioni non me li aspetto!

  4. ..nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

    Nulla si crea, .. infatti quel tracciato non è stato creato
    nulla si distrugge, … infatti quel pezzo di carta è entrato nella storia
    tutto si trasforma …. quel pezzo di carta magari oggi diventerà il “Nuovo progetto per la campagna 2008”.
    Laura

  5. Kristian said

    Se eliminiamo le varie ferrovie regionali statali (Trenitalia), a tutti gli effetti esistenti da decenni, ed eliminiamo le linee alquanto improbabili, come il tram 8 prolungato, quel grafico sarebbe composto da 5-6 linee, le stesse dal 1991 circa.
    Allo stesso tempo, se una città come Londra o Parigi includesse nel trasporto pubblico anche le linee ferroviarie locali che servono i pendolari, ne uscirebbero grafici illeggibili per quante linee esistono!
    A Roma non hanno fatto altro che integrare mediocri linee Trenitalia perennemente in ritardo e dalla frequenza di 20-30 minuti se va bene, alla rete di trasporto pubblico cittadino.
    Ricordate sempre che noi abbiamo DUE linee di metro e 5 linee tramviarie.

  6. Hem, scusate, ma qualcuno s’è accorto del link nel terzo (quello grande e rosso) “qualcuno ricorda”?

  7. Albert1 said

    Ma porc… talmente evidente da passare inosservato.
    Vado e vedo.

  8. […] nell’attesa dello spostamento dei ministeri dal centro, cosa che non è mai avvenuta, e delle linee di tram e metropolitane promesse già prima che venisse eletto la prima volta… ma si sa che qui a Roma il temporaneo degrada […]

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: