RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Giriamo pagina!

Posted by romacogitans su 14 febbraio 2008

Mentre a Campo de’ Fiori si svolgeva il Volemosebbene Day, il suo Vate(r) officiava la santa messa in Campidoglio, facendosi scappare qualche lacrimuccia per non essere riuscito a veder completata durante i suoi sette anni neanche un’opera che gli dia immortalità, contento però che la stessa tattica populistica di Cicciobello Rutelli abbia spianato anche a lui il ritorno in pompa magna alla politica nazionale e che l’approvazione dell’agognato PRG – strumento ragionieristico che non esiste più sulla faccia della terra, superato da lustri dai Piani Strategici – permetta ai palazzinari (suoi primi sponsor) di poter costruire altre case private da lasciare sfitte, occupando suolo che sarebbe potuto andare alla costruzione di case popolari e fomentando la bolla speculativa che nelle ultime settimane sta perdendo forza.

Chissà cosa avrà pensato mentre si accomiatava: “a Roma c’era ancora tanto da magnà, tanto da rubbà, tanto da distrugge, tanto da pijà per culo la ggente, me ce stavo propio a divertimme… e ppoi volevo raggiunge e recorde de Francesco, che l’ha cojonati tutti a ‘sti accattoni romani, che so da strigne come limoni, e mò c’ha puro a faccia da culo de ripresetasse a magnà a sbafo! Che artista: a Francé, sii propio ‘n grande, za! … Però mo me tocca de fa le feste a Litaja, mò l’amore de patria me spigne a fallo puro a livello nazzionale!”

Tanti progetti annunciati, tante feste circensi, alcuni lavori iniziati ma ancora nessuno è la Piramide o il laico santuario che Faraon Veltroni può lasciare a suo ricordo: una lacrima sul viso si può ben capire.

È ora per noi romani il momento di cambiar pagina e smetterla coi farabutti che si siedono alla banchetto per mangiare alle nostre spalle e spartirsi ciò che ci rubano con tasse che dovrebbero essere strumento perequativo e non servire a mantenere la casta di privilegiati e raccomandati.

Di seguito propongo le due liste nate dall’interazione con alcuni blogger e cittadini della capitale.

Questi i primi risultati, che personalmente mi lasciano non poco perplesso. Per i “papabili” ho dovuto lavorare di fantasia, perché l’apporto di voi tutti è stato principalmente condensato sulla lista degli “appestati”. Quello che segue è rigorosamente in ordine casuale.

Comunque, come potenziali candidati a sindaco di Roma la lista è composta da:

1. Roberto Torre (presidente del Comitato Ambientale Territoriale Roma)

2. Paolo Berdini (Polis)

3. Cesare Crova (presidente Italia Nostra Lazio)

4. Franco Martinelli (sociologo urbano de La Sapienza)

5. Antonio Di Pietro (Italia dei Valori)

6. Gianfranco Fini (delfino di Berlusconi)

7. Gianni Letta (padre putativo di Berlusconi)

8. Raffaele Costa (ex parlamentare europeo e ministro, famoso per i controlli che faceva di persona)

9. Pierluigi Bersani (ministro, famoso per le liberalizzazioni)

10. Adriano La Regina (ex Soprintendente ai Beni Archeologici di Roma, famoso per impedire la distruzione di Castel S. Angelo progettata dall’entourage di Rutelli)

11. Emma Bonino (radicale)

12. Achille Serra (ex prefetto di Roma)

13. Carletto Mazzone (core de’ Roma)

14. Alberto Sordi (mejo lui da morto, che un politico vivo)

15. Giancarlo Gentilini (vicesindaco antimmigrati di Treviso)

16. Paolo Portoghesi (architetto romano, bistrattato dai nostri politicanti esterofili)

————-

Del gruppo “MAI E POI MAI!!!” fanno orgogliosamente parte:

1. Cicciobello Rutelli (venditore ambulante e saccheggiatore di Roma)

2. Giorgio Frattini (gessato scuro europeo)

3. Gianni Alemanno (tassinaro)

4. Willer Bordon (ex, ex, ex)

5. Vittorio Sgarbi (cafone)

6. Enrico Gasbarra (poltronista democristiano)

7. Gianni Letta (uomo Mediaset)

8. Enrico Letta (il NEpotino di Gianni)

9. Mario Baccini (non è il cantante)

10. Goffredo Maria Bettini (aa festa der cinema!)

11. Paolo Gentiloni (riforma sistema televisivo, ah, ah, ah!!!)

12. Giovanna Melandri (lo sconto sulle palestre)

13. Andrea Mondello (Presidente della Camera di Commercio di Roma)

14. Bruno Vespa (“striscio e non inciampo”)

15. Caltagirone (famigerata famiglia di palazzinari)

16. Elettra Deiana (squallida populista, più puttana della sua “amica” Doina Matei)

Fatemi sapere i cambiamenti da apportare e se devo procedere a mettere su Poll.com le due liste per le votazioni!

7 Risposte to “Giriamo pagina!”

  1. Matteo said

    Il mio voto a Paolo Berdini

    Ciao

  2. RondoneR said

    Letta Gianni è ubiquo?

  3. Rondone, mica è una novità!

    Le liste le ho assemblate secondo le vostre segnalazioni, quindi che noi romani abbiamo idee anche contrastanti a riguado può capitare…

  4. Albert1 said

    Ma se mi candidassi io ?
    Mi sa che è tardino, eh ?

    Io sul sondaggio li metterei senza distinzione tra buoni e cattivi, così da vedere se si mettono in ordine da soli. O forse era inteso così e non ho capito io ?

    Ultimamente il mio comprendonio fa cilecca, sarà la primavera che arriva…

  5. RondoneR said

    Che poi Achille (pre)Effetto Serra non lo farebbe mai…

    Stavo leggendo da qualche parte che anche il ciccione potrebbe presentarsi. Inseriamolo fra i maipoimai (con Storace anche)

  6. Andrea Rossi said

    Grande ! Sono d’accordissimo con la lista degli impresentabili e anche con le motivazioni che hai messo a lato, sei stato sintetico ed efficace, alcune perle di questi politici me le ero dimenticate, tipo lo sconto per la palestra della Melandri…

  7. […] rivolto ai neuroni ed al senso civico superstite nei cervelli e negli animi dei romani [vedi qui, qui e qui] per chiedere chi avrebbero voluto che si presentasse alle Comunali e chi (successivamente) […]

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: