RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Relazione tra grandi interventi urbanistici e sistema della mobilità nel PRG di Roma

Posted by romacogitans su 23 novembre 2007

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE PRG Roma, pp. 117-118
Art.93. Relazione tra grandi interventi urbanistici e sistema della mobilità

1. La programmazione e l’attuazione degli ambiti della Città della trasformazione e dei Progetti strutturanti, nonché la realizzazione dei centri direzionali, delle grandi strutture di vendita, dei servizi urbani e metropolitani caratterizzati da elevato numero di addetti, utenti e movimentazione di merci (università, ospedali, grandi impianti per lo sport, la ricreazione e lo spettacolo, fiere e impianti annonari, ecc.), dovrà essere coordinata – nell’ambito degli strumenti di programmazione dell’attuazione del PRG, del Piano Urbano della Mobilità e del Piano triennale degli investimenti OO.PP. – con la programmazione e attuazione delle infrastrutture dei sistemi di trasporto su ferro e su gomma che concorrono a determinare l’accessibilità agli insediamenti.

2. In via preliminare, in sede di redazione dei Progetti urbani, degli strumenti urbanistici attuativi o, nei casi in cui è consentita l’attuazione diretta, in sede di approvazione del progetto definitivo, dovranno essere prodotti i seguenti elaborati:

a) una relazione sugli effetti degli insediamenti sulla mobilità, corredata da idonee simulazioni dei prevedibili flussi generati/attratti nelle ore di punta e nelle ore di morbida dagli insediamenti previsti, al fine di verificare la compatibilità degli stessi con le densità veicolari ordinarie sulla viabilità esistente e l’efficacia delle soluzioni proposte;

b) uno studio dei sistemi di trasporto per adeguare le infrastrutture in termini di capacità e condizioni di sicurezza, ai flussi di mobilità indotti dalle nuove strutture insediabili;

c) uno studio di fattibilità tecnico-economico relativo alle infrastrutture e ai servizi di mobilità, da verificare, con i soggetti competenti in ordine alla programmazione, realizzazione e gestione degli interventi.

3. Nel caso di ambiti territoriali o urbani caratterizzati dalla presenza di più aree potenzialmente insediabili per le anzidette funzioni, gli interventi dovranno essere preventivamente valutati in modo complessivo e globale, considerando gli effetti cumulativi sul sistema della mobilità.

4. Qualora la sostenibilità delle previsioni di traffico provocate da nuovi insediamenti sia condizionata alla preventiva o contestuale realizzazione e/o potenziamento di determinate infrastrutture di trasporto, tali condizioni di coordinamento e subordinazione temporale, saranno definite, assieme alle conseguenti azioni da intraprendere, in sede di redazione e approvazione degli strumenti urbanistici attuativi e riportate nei relativi Accordi di Programma e nelle convenzioni attuative.

NON CE NE DIMENTICHIAMO!!!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: