RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Cosa avrebbero dovuto fare in sette anni… e ne sono passati dieci (1997-2007)

Posted by romacogitans su 20 novembre 2007

Promesse (di ferro) del 1997 per il 2004

La precedente cartina è una composizione ricavata da un foglio pubblicitario distribuito, alla fine del 1997, da quel trio costituito da ATAC, COTRAL e STA, sotto l’egida del lungimirante Comune di Roma; confrontiamo quello che ci hanno promesso allora (da raggiungersi entro il 2004, come vedete annunciato) con quello che hanno fatto fin’ora. Ma almeno una riflessione che sia più consistente del “ma a Roma quando scavi trovi di tutto” la si può fare? Oppure i tecnici di ATAC, COTRAL, STA e Comune pensavano di stare a progettare il sistema di trasporto di Dubai, dove resti archeologici non ve ne sono? Pensate di no, ritenete che politici ed ingegneri possano avvalersi di solide attentuanti? Bene, allora limitiamoci ai tram (le linee tramviarie sono quelle in marrone sullo schema), che come sappiamo viaggiano in superficie: quanto è stato realizzato? Tradotto: quanto sono attendibili i nostri amministratori e politici?

Situazione al 31-XII-1997 Situazione al 1-I-2007
La rete tramviaria è costituita dalle linee 12, 13, 14, 19, 30 barr. alle quali tre mesi dopo si aggiungerà la 8, con la soppressione però della 13. La rete è esercitata con le 50 vetture Stanga del 1949, le circa 30 Socimi del 1990, le 20 PCC e una decina di di residue MRS. La rete ha la stessa estensione che aveva nel 1998 con l’apertura della linea 8, ma è spezzata in due parti; la linea 3 (ex 30 barr.) è esercitata con autobus, salvo il sabato e i giorni festivi che ha i tram da piazza Thorwaldsen a porta Maggiore e gli autobus sul resto del percorso. Tutto il binario da porta Maggiore a via Induno è utilizzato solo come collegamento al deposito di porta Maggiore per la linea 8. Buona parte delle circa 70 vetture Cityway entrate in servizio tra il 1999 e il 2002 è fuori servizio per guasti gravi non immediatamente riparabili; il servizio è svolto dalle 45 residue Stanga che in buona parte cascano a pezzi, dalle Socimi del 1990 e da qualche Cityway riservata alla sola linea 8.
Promesse per il 2004 Realizzazioni dal 31-XII-1997 al 31-XII-2006
Collegamento TVA (Termini-Vaticano-Aurelio), comprendente il prolungamento della linea 8 a Termini. Dopo innumerevoli tergiversazioni, comunicati, smentite, veti per la posa della linea aerea e interventi da parte di chicchessia (sia di esperti che non esperti, questi ultimi in numero di gran lunga prevalente), il progetto è stato ufficialmente abbandonato.
Linea archeotram dall’Ostiense fino ad un non ben definito capolinea in zona EUR. Come sopra. Dopo infinite discussioni accompagnate dalle solite proteste di commercianti, residenti e pseudo ambientalisti, non essendo stato possibile decidere se fare passare la linea da viale Marconi o da via Ostiense, per non far torto né agli uni né agli altri, il progetto è stato abbandonato. E’ stato simultaneamente abbandonato anche il progetto di un nuovo deposito nell’area dell’ex cinodromo, sembra perchè lo stesso è occupato da gente che non è possibile cacciare.
Linea Subaugusta-Togliatti-Ponte Mammolo. Questo, in verità, è un vecchissimo progetto degli anni Settanta già accantonato da tempo; è stato messo sulla piantina evidentemente allo scopo di aumentare il fumo negli occhi del lettore. Parte della sede destinata al tram è stata comunque occupata da una corsia preferenziale per autobus.
Linea Anagnina-Tor Bella Monaca (resta fuori del grafico; è segnata con una linea marrone più spessa). Dalla pianta non si capisce se è un tram o che cosa; si tratta forse di una linea di tram su gomma o di altro avveniristico mezzo, della quale peraltro non si è più sentito niente.
Collegamento * Torrino-Tor de’ Cenci . Sulla piantina è segnato come futura metropolitana. In realtà ad un certo punto è stato avviato un progetto di un tram su gomma, che doveva essere il famigerato Translohr, che ha però incontrato una tale opposizione da parte dei soliti residenti, che per prudenza (avvicinandosi le elezioni) è stato lasciato cadere.

* Altre recenti promesse preelettorali vedevano un prolungamento della metro B da Laurentina (o una linea Laurentina-Saxa Rubra?) da esercitare con un avveniristico mezzo a guida induttiva, l’olandese Phileas, che però è rapidamente svanito nel nulla, anche perchè non sembra aver mai fatto regolare servizio nemmeno in Olanda; l’ultima voce vorrebbe invece questo prolungamento esercitato con filobus articolati diesel- elettrici. Comunque, nulla di fatto.

Tutti questi dati sono presi dal sito tram e trasporto pubblico a Roma

2 Risposte to “Cosa avrebbero dovuto fare in sette anni… e ne sono passati dieci (1997-2007)”

  1. rondoner said

    E nemmeno quando li fanno in superficie ci azzeccano… Ho già mostrato il frastuono de L’OTTO volante (quello che cadeva sul curvone in testa agli automobilisti)…

  2. manuele said

    promesse, promesse, promesse !

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: