RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

  • . . Cicciobellus Homo Providentiae . Scegli sindaco
  • Nota per Levi-Prodi-Gentiloni sul ddl del 3 agosto 2007

    Questo Blog non è un prodotto editoriale, ma un diario che permette di sfogare le frustrazioni di abitante di una città da terzo mondo e cittadino governato da malfattori e farabutti come voi. Questo Diario-Blog non ha niente di paragonabile a prodotti “di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento”, ma è piuttosto una forma moderna per non finire attaccati ad una bottiglia di Whisky per dimenticare lo squallore romano e italiano in cui ci state gettando... Insomma, bamboccioni miei incollati sulle Poltrone, esprimere e scrivere le mie idee per me rappresenta una forma terapeutica che regolarizza il mio battito cardiaco e tiene sotto controllo la pressione, oltre alle palle che rallentano il loro vorticare… Chi mi vuole staccare la spina dovrà vedersela con la CEI e il Papa! ;)
  • Commenti recenti

    Perché NON si può vo… su Sette piani di convenienza, pe…
    Perché NON si può vo… su Con la bici non arrivi in uffi…
    Perché NON si può vo… su Promesse di ferro, ma Roma è r…
    Perché NON si può vo… su Ministeri, in arrivo il piano…
    Perché NON si può vo… su Il negazionismo rutelliano
  • RSS Articoli da Blogs a Roma

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Categorie

  • Archivi

  • Libro bianco sulla città di Roma

  • No alla festa del cinema!

  • Dove sono finiti i fondi della finanziaria 2007 per il Software Libero?

  • Annunci

Il Circo, il Baraccone e la BBC

Posted by romacogitans su 19 ottobre 2007

Alcuni italiani stanno cibandosi delle feste alla celluloide per celebrare i fasti di questa magnifica Roma, città della perfezione e dove perciò il superfluo abbonda. Altri italiani, senza né arte e né parte lavorano presso l’agenzia della propaganda, quel baraccone chiamato Rai. Compito dei responsabili del nefasto operatore è corrompere i cervelli ed annacquarli, mentre quelli che fanno i telegiornali (li chiamiamo giornalisti o passaparola?) poverini, malgrado balbettino uno stentato italiano parlano alla nazione, e hanno il compito di passarci solo striminzite verità, ma adattate per essere funzionali al politico che li ha imbucati, o alle lobbies che li comandano.

Se invece abbiamo un discreto inglese, possiamo permetterci il lusso di non farci annientare da questi bastardi, e possiamo avvalerci dei programmi di un operatore televisivo inglese che fa veramente servizio pubblico, la BBC.

Qui vi propongo tre documentari belli lunghetti che risalgono al 2005, ma per noi rappresentano il futuro più remoto! Sono chiamati The Power of Nightmares: avverto che durano circa un’ora l’uno, ma vale veramente la pena. Considerando la lunghezza consiglio di vederli la sera e non a lavoro… i ministeriali lo vedrebbero ben volentieri a lavoro, ma non possono perché tanto non capiscono l’inglese 😉

Il primo documentario è The Power of Nightmares: Baby It’s Cold Outside

Il secondo documentario si chiama The Power of Nightmares: The Phantom Victory

Mentre l’ultimo è The Power of Nightmares: The Shadows In The Cave

Fatevi un favore: GUARDATELI!

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: