RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Quel pasticciaccio del 762

Posted by romacogitans su 3 luglio 2007

Ricevo e pubblico da Fabrizio (email inviata anche a clienti@atac.roma.it e info@atac.roma.it e per conoscenza a municipio.12@comune.roma.it e cdqvignamurata@gmail.com)

Gentili signori,

a mio modesto parere in un colpo solo lungo la linea del 762 si sono perpetrate due profonde involuzioni:

1) da alcune settimane via dei Corazzieri è diventata a senso unico, quindi sulla stessa è stato soppresso il passaggio dell’autobus dalla via Laurentina verso Colle di Mezzo. Non so come e quanto siano stati informati i cittadini residenti in via dei Corazzieri (almeno quelli li avete informati?), ma ricordo a noi tutti che una linea di trasporto pubblico serve a permettere uno spostamento da un punto A (origine) ad un altro punto B (destinazione): possibile che a Fonte Meravigliosa (uno dei due capolinea del 762) non se ne sapesse nulla? Fornire informazioni solo agli utenti residenti lungo un piccolo segmento della tratta (se sono state fornite) non è particolarmente utile, perché sarebbe opportuno considerare tutto il potenziale bacino d’utenza della linea. Sono stati attaccati cartelli informativi alle paline delle singole fermate lungo tutta la tratta? Personalmente non ne ho visti. Inoltre le note informative andrebbero esposte non solo PRIMA d’un cambio di tragitto, ma anche DURANTE (almeno) I PRIMI MESI che questo sia avvenuto, sia sui singoli autobus che alle fermate.

2) In barba ad ogni principio di intermodalità ed accessibilità è stata eliminata la fermata dell’autobus in corrispondenza della Metro Eur Fermi (non solo per il 762, ma per una decina di linee), direzione dall’Eur verso Fonte Meravigliosa (non-intermodalità), per lasciare tutto lo spazio ad un mercatino di bancarelle che tra l’altro ostruiscono le scale d’accesso alla metro stessa (non-accessibilità). Ci sarà un motivo, una logica, ma quale è?

2 Risposte to “Quel pasticciaccio del 762”

  1. anna said

    già…
    il problema del 762 è solo la punta degli ICEBERG qui a roma sud!
    io abito a cecchignola sud, attaccata a Fonte meravigliosa…
    qui passano solo 2 autobus il 218(la domenica no perchè non si sa)
    e il 763che notoriamente è una linea pigra che ama farsi i fatti suoi e che raramente parte in orario!
    il problema della metro fermi è un problema grave perchè chi deve prendere 762-763 o altro è costretto a recarsi a piedi (e co sto sole cocente è tremendo) a viale europa oppure a viale dell’aeronautica (sempre sotto il sole cocente).
    Grazie Assessore(assassino) ai trasporti
    Grazie Assessore(assassino) alla mobilità
    Grazie Assessore(assassino) alle politiche sociali!

    *Assassino= perchè uccide le cose belle e funzionali di roma!

  2. Portiamo a conoscenza di tutta la popolazione romana che sono nati i primi due blog http://www.salviamoatacroma.it e http://www.clacscisldifesaconsumo.it il primo è il blog che la Federazione del Lavoro non Dipendente della CISL ha dedicato per denunciare gli sperperi di ATAC per l’aquisto di un sistema di bigliettazione elettronica con grosse criticità soprattutto per quanto riguarda il POS di emissione dei biglietti che non funziona quasi mai dei 100 milioni di biglietti che si emettono soltanto 45 sono stampati dai POS e si che sono stati spesi 90 Milioni di Euro per il Sistema di bigliettazione dal 2003 ad oggi che è esteso anche alla Regione Lazio Il sistema è del 1999 ed è della ERG una società australiana che lo ha venduto nel 2003 all’ATAC la quale pur avendo chiesto un preventivo alla THALES (Metropolitana di Parigi) sempre nel 2003 non lo compra seppur nuovo ed al costo di 28 Milioni di Euro ma preferisce comprare quello vecchio di 4 anni che ha sempre dato e da problemi.
    Chi ci vuol far pervenire notizie sui malfunzionamenti dell’ATAC può utilizzare il Blog saluti

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: