RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Il nome della “cosa” del centro-sinistra

Posted by romacogitans su 27 giugno 2007

Ultimissime notizie sulla “cosa” della sinistra moderata italiana sembrano escludere che il momentaneo nome Partito Democratico possa venire confermato.

La proposta di Weltroni d’evitare l’uso della parola “Partito” e fare riferimento a tre modelli che da sempre ispirano il presto ex sindaco della capitale – “Kennediani, Gandhiani, buonisti“, e che darebbero vita alla sigla KGB – è stata accantonata per un nome più tradizionale e sicuramente più direttamente riconducibile alle radici del movimento:

Partito dei Cattolici ed Unione della Sinistra, PCUS.

Il Comitato Interno, detto Comintern, ha accolto e approvato la proposta a maggioranza bulgara… o sovietica… Il nuovo partito vedrà la luce il 7 novembre 2007, a 90 anni esatti da un altro evento molto importante per il PCUS.

2 Risposte to “Il nome della “cosa” del centro-sinistra”

  1. Albert1 said

    RC: sarò scemo, ma ho riso per un quarto d’ora🙂
    Poi ho smesso quando ho realizzato che non c’è niente da ridere: forse la tua voleva essere una battuta, ma mi sa che le cose stanno proprio così.
    Ammettilo: hai una “talpa” da qualche parte a sinistra!🙂

  2. Considerando che i politici ci dissanguano e ci irridono, non c’è rimasto che sbeffeggiarli…

    Ci tengo a sottolineare che prendo per i fondelli chi mi ispira di più al momento, a prescindere dallo schieramento, però devo dire che la destra italiana è talmente desolante nella sua grettezza che non mi ispira neanche battute…

    Un dato però scompagina la mia neutralità nello sfottere: Veltroni – sempre in primo piano, ovunque – non può non suscitare reazioni, positive o negative che siano.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: