RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Sesso, crimine e Vaticano

Posted by romacogitans su 18 maggio 2007

Maggiori informazioni su: http://www.bloo.it/news_Speciali_3240.html

Visto che siamo in tema, segnalo anche il libro di Piergiorgio Odifreddi Perché non possiamo essere cristiani dove tra le varie cose si legge: “Se la Bibbia fosse un’opera ispirata da un Dio, non dovrebbe essere corretta, coerente, veritiera, intelligente, giusta e bella?
E come mai trabocca di assurdità scientifiche, contraddizioni logiche, falsità storiche, sciocchezze umane, perversioni etiche e bruttezze letterarie?”

Qui si può saperne di più ed anche vedere una intervista video

In ogni modo
25 ottobre 2008, Giornata dello Sbattezzo
sbattezzamoci con l'UAAR

 

8 Risposte to “Sesso, crimine e Vaticano”

  1. Leo said

    …nel documentario della bbc ce n’e’ abbastanza per capire che la chiesa e’ un organismo politico al 100% che ha deciso, come linea politica, di coprire determinati REATI, dal momento che di reati (almeno in Italia) si tratta (ma ovviamente anche nella grande maggioranza degli stati del mondo).
    Vorrei rivolgere una domanda a tutte le persone che hanno ancora qualche neurone in testa: come si fa ad andare dietro quello che dice la chiesa?
    Come fa una persona che possiede un SENSO della RELIGIONE o che crede in un Ente Superiore a credere a quello che fa, dice e professa l’organismo politico retto da Ben.XVI?????????
    Attivate le sinapsi e rispondete!!!!

  2. Martina said

    Esiste molta gente in Italia ma anche in altri paesi che non ha sinapsi ecco perchè lo seguono.

  3. Leo said

    …d’accordo Martina, le sinapsi sono un bene sempre piu’ raro da queste parti, ma anche un po’ di esercizio ogni tanto puo’ destare qualcuno dal sonno della ragione…
    Mentre alla RAI discutono sul sesso (preferito) dei preti… ehm… scusate volevo dire il sesso degli angeli, una TV locale ha gia’ trasmesso il video alle 01.00 del mattino: volevo complimentarmi per il coraggio mostrato, suggerendo che avrebbero potuto anche attendere il 14-15 di agosto alla stessa ora, per una diffusione che possa raggiungere un pubblico ancora piu’ vasto….
    Scherzi a parte, volevo sottolineare come in questo paese tutti gli organi di informazione televisivi, tranne qualche rara eccezione (sempre con le dovute “tare”), non sanno fare altro che iniziare (e concludere) il dibattito, prima ancora che sia l’oggetto della discussione sia noto a tutti…. Allora hanno ancora paura che qualcuno i neuroni li abbia attivati…????? Tra i commenti piu’ demenziali che ho avuto modo di leggere, c’e’ quello che dice che c’e’ un’irregolarita’ nella ricostruzione dei fatti perche’ Ben.XVI non era ancora entrato in Vaticano quando la “Crimen Sollicitatio” (non sono sicuro del titolo, chiedo scusa) fu modificata. Complimenti per centrare il senso delle cose!!!!!!!

  4. Leo said

    ….come stavo dicendo, mi sembra di capire che chi detiene il potere informativo ha come imperativo quello di rincoglionire a manetta tutto l’uditorio, senza permettere minimamente che ognuno si formi un’opinione propria….
    Poi, pero’, quando arriva il momento di mettere una croce su un simbolo alle elezioni, tutti sono invitati ad accorrere numerosi al banchetto della democrazia…..perche’ e’ il popolo che sceglie!!!
    Fateci scegliere anche di potervi dare un bel calcio nel culo a TUTTI (Vaticano incluso)!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Purtroppo sembra che Google abbia deciso di cancellare il video:

    http://robertoscurto.blogspot.com/2007/05/google-video-mi-ha-cancellato-sex.html

    Evviva la democrazia! Viva la libertà di stampa e di parola! Viva il capitalismo e MammaRai, che pensa ora di essere l’unica detentrice dei diritti di trasmissione in Italia… però di video ce ne erano altri, ed io ho semplicemente sostituito quello fatto disattivare dalla Santa alleanza Vaticano-Rai con uno che ancora funziona😉

    Reverendo Santoro, in ogni modo ti aspettiamo al varco…

  6. Leo said

    Se leggete attentamente questo link:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Crimen_sollicitationis#Schema
    capirete che la struttura della Chiesa e’ totalmente parallela a quella di uno stato civile dove invece sono in vigore leggi ben definite (mi riferisco a Bertone: Le Norme di cui stiamo parlando si trovano all’interno di un ordinamento giuridico proprio che ha un’autonomia garantita e non solo nei Paesi Concordatari.). Questi figli di p….. pretendono di stare al di sopra delle leggi di uno stato, solo per il fatto che si ritengono depositari di un ordinamento giuridico proprio!!! Ma vi rendete conto cosa vuol dire? Che si ritengono al di sopra di tutto!!!! Un prete puo’ commettere un reato (grave) di tipo sessuale e nessuno, dico NESSUNO al quale tale misfatto e’ comunicato ANCHE AL DI FUORI DELLA CONFESSIONE, dira’ una parola alla forza pubblica o a un magistrato.
    Una trasmissione su questo, si’ che ci vorrebbe!!!!!!!!!!!

  7. Se questa è la Chiesa cui siamo vincolati sin quasi dalla nascita, allora tanto vale che ci sbattezziamo…

  8. Leo said

    ..vedo adesso il link proposto del UAAR (a proposito dello sbattezzo), che e’ sicuramente interessante, dal momento che propone un’informazione (seria) altrimenti inesistente in ogni altro organo informativo. Come spesso accade, l’inerzia degli individui gioca a favore di una chiesa che ha tutta l’aria (mi riferisco in particolare ai temi del sito UAAR sull’ora di religione, sullo sbattezzo e sulle campane) di voler conservare con mezzi (quelli generosamente forniti dallo Stato Italico e quindi da noi tutti con i nostri soldi!!!) e mezzucci (l’ora di religione mai come prima o ultima ora, altrimenti “segata” da tutti…) un’occupazione dei luoghi fisici e delle menti delle future generazioni… Come dicevo, soprattutto i metodi richiamano una paura fottuta di perdere il “controllo” delle statistiche sulla “cattolicita’” del paese. Complimenti per la coerenza rispetto al messaggio vero della Fede (intesa anche come liberta’).

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: