RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Chi ci comanda appartiene alla proto-preistoria

Posted by romacogitans su 9 maggio 2007

Rimangiandosi per l’ennesima volta le promesse elettorali (detto a chiare lettere a p. 37 e 264 del programma dell’Unione: si vuole forse eguagliare Mr. Biscione, alias nano-pelato-con-cinque-mignotte-al-mare?) l’attuale governo sigla un accordo con Microsoft, che se al momento sembra conveniente, negli anni farà SPERPERARE milioni di Euro, cioè, I NOSTRI MILIONI DI EURO.

Solo la sinistra italiana riesce a comportarsi da destra americana e ad andare a braccetto con uno dei peggiori capitalisti del globo. Leggete qua, ha dell’incredibile:

http://www.softwarelibero.it/il-bene-dellitalia-il-governo-ha-convinto-microsoft-passare-al-software-libero

Il problema è che abbiamo una classe politica composta di incapaci, collusi, farabutti… la merda la possiamo impacchettare in sfavillanti carte di colore rosso, nero, verde, ma sempre merda rimane…

Chi ci comanda appartiene alla proto-preistoria, al giurassico più profondo, e vuole trascinarci giù in quell’oblio che è loro tanto congeniale…

Lunga vita al Pinguino!

5 Risposte to “Chi ci comanda appartiene alla proto-preistoria”

  1. circondati said

    Proprio questa mattina ho letto la notizia e ne ho trovato conferma sul sito del ministero
    http://www.miur.it/DefaultDesktop.aspx?doc=430
    pagina 37 del programma dell’Unione
    «Infine, dovremo tradurre in pratica le dichiarazioni di
    principio in favore della diffusione dellíOpen Source nelle
    amministrazioni. Questa risorsa allevier‡ la dipendenza
    dalle onerose licenze commerciali. »

    (ce l’ho in formato pdf, se vuoi te lo mando)

    E’ uno schifo… E’ proprio vero che chiunque vada al potere se ne frega del popolo.
    Un saluto.

  2. Se hai un link che rimanda ad un PDF è anche meglio, così evito di caricare il Blog, che ha poca autonomia, purtroppo…

    Grazie mille, e condivido lo spirito del tuo Blog

  3. Contromossa di Softwarelibero qui:

    http://www.softwarelibero.it/progetti/proposta_governo

    “l’Associazione Software Libero si rende disponibile ad apportare, per un periodo di cinque anni, a ciascuno dei suddetti Centri, attività formative, materiale didattico, soluzioni tecnologiche e software, direttamente o delegando aziende italiane che lavorano nell’ambito del software libero, tali da offrire al Centro e/o ad altre Pubbliche Amministrazioni un profitto, anche in forma di risparmio, del valore di almeno 10.000.000,00 (dieci milioni) di euro l’anno”.

    E che Bill, col suo lurido milioncino, vada a farsi fottere con il suo amichetto Bono, altro PORCO di buono.

  4. circondati said

    ecco il link al documento
    http://www.unioneweb.it/wp-content/uploads/documents/programma_def_unione.pdf

    ciao

  5. Ricevuto ed inserito anche nell’articolo: mille grazie!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: