RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

Il Velodromo, per lo sport dei nostri politici

Posted by romacogitans su 18 aprile 2007

Martedì 17 aprile 2007 era la notizia in Primo Piano sul sito del Comune di Roma: L’ex velodromo diventa “città dell’acqua”. Novità per l’intera zona Eur-Laurentino

Vediamo: c’è una struttura ad uso pubblico e la si lascia marcire affinché possa diventare terreno da dare ai privati per le loro speculazioni… e che vi si costruiscano delle terme (questo è il termine italiano: proviamo ad utilizzarlo) invece di una piscina penso faccia solo aumentare i costi d’accesso ai servizi della nuova struttura, a scapito di un uso “sociale” dell’area.

Se questo è quello che fa la sinistra a Roma, cosa farà la destra? Seguirà le indicazioni di Benigni e costruirà un Condominio ai Fori Imperiali? Che tristezza…

Ma adottiamo un’altra prospettiva: una volta lo sport nazionale dei nostri politicanti era tagliare i nastri, perché le Opere Pubbliche venivano inaugurate una mezza dozzina di volte.Oggi le Opere non si fanno (quasi) più, perché gli avanzi di bilancio sono un ricordo e ci si intasca tutto ciò che si sottrae ai cittadini con le imposte [avete visto Report domenica scorsa, con quella fascista della Gabannelli, che trasmette su Rai 3, nota Tv di Forza Italia?].

Per alimentare il populismo e la demagogia si punta quindi sulle PROMESSE, da ripetere UGUALI ogni due, tre anni… tanto la gente ha la memoria corta, è stupida…

E’ almeno dal 2004 che ci promettono di risistemare il velodromo. Io ho trovato questi articoli sul sito di Eur2000, ma sono sicuro ci sia altra roba su internet, magari su qualche vecchio Bilancio di Eur spa

In rapida successione ci sono le promesse di Pollak del 05/02/2004

[a proposito, il politicante ribaltonista è finito sì o no al gabbio per la collusione con la Banda della Magliana sulla gestione parcheggi all’EUR?]

… poi la descrizione del progetto del 09/02/2004

…ed infine con il più recente articolo di Adnkronos, del 20 marzo 2006

Capiamoci: io non mi diverto a smascherare le “patacche” dei nostri “dipendenti” (come li chiama il buon Grillo), ma mi preme riportare alla realtà i poveri romani gabbati…

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: