RomaCogitans

Un serbatoio di idee per chi ha a cuore le sorti di Roma

  • . . Cicciobellus Homo Providentiae . Scegli sindaco
  • Nota per Levi-Prodi-Gentiloni sul ddl del 3 agosto 2007

    Questo Blog non è un prodotto editoriale, ma un diario che permette di sfogare le frustrazioni di abitante di una città da terzo mondo e cittadino governato da malfattori e farabutti come voi. Questo Diario-Blog non ha niente di paragonabile a prodotti “di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento”, ma è piuttosto una forma moderna per non finire attaccati ad una bottiglia di Whisky per dimenticare lo squallore romano e italiano in cui ci state gettando... Insomma, bamboccioni miei incollati sulle Poltrone, esprimere e scrivere le mie idee per me rappresenta una forma terapeutica che regolarizza il mio battito cardiaco e tiene sotto controllo la pressione, oltre alle palle che rallentano il loro vorticare… Chi mi vuole staccare la spina dovrà vedersela con la CEI e il Papa! ;)
  • Commenti recenti

    Perché NON si può vo… su Sette piani di convenienza, pe…
    Perché NON si può vo… su Con la bici non arrivi in uffi…
    Perché NON si può vo… su Promesse di ferro, ma Roma è r…
    Perché NON si può vo… su Ministeri, in arrivo il piano…
    Perché NON si può vo… su Il negazionismo rutelliano
  • RSS Articoli da Blogs a Roma

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • Categorie

  • Archivi

  • Libro bianco sulla città di Roma

  • No alla festa del cinema!

  • Dove sono finiti i fondi della finanziaria 2007 per il Software Libero?

  • Annunci

Il dopo “Sopraelevata”

Posted by romacogitans su 24 gennaio 2007

Per l’ennesima volta si parla di buttare giù la sopraelevata di S. Lorenzo, quella famigerata bestemmia alla decenza che i tecnici chiamano tangenziale. Ora mi appello alla misericordia di chi dovrà trovare delle alternative, coloro che purtroppo sono figli – come continuatori di pari strategie architettoniche ed ingegneristiche – di quelli che costruirono TRAM SAXA RUBRA - LAURENTINA questo scempio. VI IMPLORO!!! Alzate la testa dai vostri disegnini, dai vostri calcolucci e ascoltate le necessità di chi questa città vuole viverla e non solo subirla! Ascoltate il grido di pietà di chi vi scongiura in ginocchio: che in questa nuova tangenziale sia prima fatta una pista ciclabile, poi ci passi un tram che colleghi sud ed est della città per arrivare sino alla parte a nord, ed infine che ci sia spazio per le auto. Date l’ergastolo a chi invece parla di autostrada urbana! PER FAVORE: NON CONTINUATE A FARCI DEL MALE!

Annunci

4 Risposte to “Il dopo “Sopraelevata””

  1. Sei mai stato a Parigi ? Li in quel percorso sopraelevato, tra i palazzi, fanno passare una metropolitana !!
    Qui oggi si dice “buttiamola giù”, io dico che a buttarla giù si fa sempre in tempo … si deve demolire solo DOPO che qualche cosa di funzionale ed alternativo è stato allestito … e mi domando cosa !
    Ciao. 8)
    Laura

  2. Hai ragione, ma l’esempio lo abbiamo già qui a Roma, con la fermata del Treno Metropolitano a Valle Aurelia (da non confondere con la metro). A dirla tutta, saprei anche dove mettere una eventuale fermata/stazione di questo tuo tram: esattamente da dove Fantozzi saltava giù da una finestra…

    A parte le battute, l’idea già girava, ma non so quanto sia fattibile… se lo fosse, ben venga sulla sopraelevata un metro leggero al posto del traffico!

  3. […] da romacogitans su 30 Luglio 2007 Ricevo e pubblico dagli amicidelmostro, come risposta a mio articolo del 24 […]

  4. […] se il titolo del mio vecchio articolo – Il DOPO “Sopraelevata” – implicava una ovvia discontinuità rispetto all’attuale situazione, cioè la soppressione […]

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: